Il Fatto Quotidiano

Condividi i sorrisi

Il Sorriso di...

Un sorriso di Tongiani Vito Pittore

Condividi i sorrisi

Il sorriso di… Vito Tongiani (Matteria, 29 marzo 1940) è uno scultore e pittore italiano, nipote dello scultore Gigi Guadagnucci. Ha vissuto e lavorato a Parigi, Torino, Massa, Marrakesh e attualmente a Camaiore. Dal 1972 ha tenuto numerose personali in Italia e all’estero. Fra i numerosi riconoscimenti e rassegne ricordiamo che nel 1973 è stato […]

i

Il sorriso di… Vito Tongiani (Matteria, 29 marzo 1940) è uno scultore e pittore italiano, nipote dello scultore Gigi Guadagnucci.

Ha vissuto e lavorato a Parigi, Torino, Massa, Marrakesh e attualmente a Camaiore. Dal 1972 ha tenuto numerose personali in Italia e all’estero. Fra i numerosi riconoscimenti e rassegne ricordiamo che nel 1973 è stato invitato al “Fiorino” a Firenze e nel 1974 vince il premio “Sperticano” a Bologna. Ha partecipato nel 1976 con la mostra “Nouvelle subjectivitè” al Festival d’Automne di Parigi e sempre con lo stesso gruppo a Bruxelles nel 1979 al Palais des Beaux Arts.

Nel 1981 partecipa alla Biennale di Scultura di Carrara, mentre nel 1982 è stato invitato a partecipare alla Biennale di Venezia nel padiglione internazionale. Tra il 1986 ed il 1987, in occasione del duemillesimo anniversario della fondazione della città di Nimes, ha realizzato una fontana in bronzo e marmo, in collaborazione con Martial Raysse. Dal 1989 al 1994 ha realizzato per la Federazione Francese di Tennis, cinque grandi sculture in bronzo collocate a Parigi nello stadio “Roland Garros”.

Nel 1993 è stato invitato a partecipare alla mostra “Artisiti Italiani per l’Europa”, realizzata dal Museo di Metz, e sempre nello stesso anno ha inoltre partecipato all’esposizione “De Chirico e le conseguenze postmetafisiche” organizzata a Parigi da Artcurial. Nel 1994 ha realizzato per la città di Lucca il monumento a Puccini, nel 1996 è stato invitato a partecipare a Berlino alla rassegna “La Forza dell’immagine” il realismo in Europa e al Museo d’Arte Moderna di Osaka “La pittura italiana dal 1960 al 1980″.  Nel 1999 ha partecipato alla Quadriennale di Roma.

Nel 2004 viene inaugurata la fontana monumentale “Il trionfo di Afrodite” nel centro storico di Massa  e a Roma il Senato della Repubblica inaugura a Palazzo Madama le sei opere acquistate all’artista. Nel settembre 2004 il presidente della Repubblica Ciampi ha inaugurato il monumento posizionato sulla Linea Gotica a Montignoso (MS).

Nel 2005 viene inaugurato dal sindaco Albertini, a Milano, il monumento a Indro Montanelli che si trova all’interno dei giardini di Via Palestro a Milano e contemporaneamente si teneva la mostra di dipinti al Palazzo dell’Arengario.

A maggio 2013 viene inaugurata a Gazoldo degli Ippoliti (MN) il ritratto bronzeo di Steno Marcegaglia.

Il sorriso di… la nuova rubrica de ilfattoquotidiano.it sull’ironia da ‘condividere’. 

Il produttore e autore, Mosco Levi Bocault, ha infatti voluto devolvere buona parte del suo compenso a due associazioni no profit, così da incentivare le donazione alle stesse.

Si tratta dell’organizzazione ‘Le Monde Autrement’ dedita alla creazione di centri di educazione e ricreativi per i bambini della Siria.
L’altra associazione è quella dei ‘Clown Dottori’ SocCoop.