Il Fatto Quotidiano

Condividi i sorrisi

Il Sorriso di...

Un sorriso di Diliberto Oliviero Politico, docente

Condividi i sorrisi

Il sorriso di… Oliviero Diliberto (Cagliari, 13 ottobre 1956) politico e docente. Nato in una famiglia della borghesia cagliaritana da padre siciliano, laureato in giurisprudenza, è professore ordinario di Diritto romano presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università La Sapienza di Roma. A 13 anni iniziò la militanza politica studentesca, avvicinandosi presto al Partito comunista italiano. […]

i

Il sorriso di… Oliviero Diliberto (Cagliari, 13 ottobre 1956) politico e docente.
Nato in una famiglia della borghesia cagliaritana da padre siciliano, laureato in giurisprudenza, è professore ordinario di Diritto romano presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università La Sapienza di Roma.
A 13 anni iniziò la militanza politica studentesca, avvicinandosi presto al Partito comunista italiano. Si iscrisse poi nel 1974 alla Fgci. Nel 1991, allo scioglimento del Pci, confluì in Rifondazione comunista (Prc).
Ha diretto dal 1994 al 1995 il settimanale del Prc Liberazione (poi quotidiano e oggi chiuso) ed è autore di numerosi saggi. Ricopriva il ruolo di capogruppo alla Camera, quando ha lasciato il Prc nel 1998, nell’ambito della scissione che ha portato alla nascita del Partito dei comunisti italiani (Pdci), in quanto contrario alla decisione bertinottiana di sfiduciare il governo Prodi. Nel 1995 scelse come primo collaboratore Francesco Demitry (capo della segreteria politica di Diliberto), che già dal 1994 collaborava con Liberazione per le rubriche di informazione religiosa.

È stato deputato della Repubblica dal 1994, per quattro legislature fino al 2008 e ministro di Grazia e Giustizia nel governo guidato da D’Alema dall’ottobre del 1998 alla primavera del 2000, contribuendo a salvare la maggioranza di centrosinistra dopo che il Prc decise di non appoggiare anche gli altri esecutivi ulivisti.

Nel novembre 2010 è tra i fondatori e promotori del 1º Congresso della Federazione della sinistra (Fds) soggetto politico che avvicina nuovamente Pdci e Rifondazione alle altre forze della sinistra per creare un nuovo soggetto politico che possa tornare a contare nel paese.

Alle elezioni politiche italiane del 2013 è candidato al Senato come capolista della lista Rivoluzione Civile in Emilia-Romagna a sostegno del candidato premier Antonio Ingroia. La lista non supera lo sbarramento, non viene eletto e per tale esito negativo rassegna le dimissioni da segretario del Pdci.

Il sorriso di… la nuova rubrica de ilfattoquotidiano.it sull’ironia da ‘condividere’. 

Il produttore e autore, Mosco Levi Bocault, ha infatti voluto devolvere buona parte del suo compenso a due associazioni no profit, così da incentivare le donazione alle stesse.

Si tratta dell’organizzazione ‘Le Monde Autrement’ dedita alla creazione di centri di educazione e ricreativi per i bambini della Siria.
L’altra associazione è quella dei ‘Clown Dottori’ SocCoop.